Rifare la Doccia del camper: consigli per un intervento fai da te - Camperis

Rifare la Doccia del camper: consigli per un intervento fai da te

doccia del camper come intervenire nella manutenzione fai da te
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Una delle questioni più delicate quando si parla di camper riguarda la doccia. Nella doccia camper possono verificarsi problemi relativi all’usura o alla scarsa manutenzione. 

Chiaramente non puoi pretendere un servizio da albergo a 5 stelle, ma un funzionamento discreto sì. In questo articolo ti illustreremo:

  1. Quali sono i problemi più frequenti;
  2. Come sostituire il piatto doccia;
  3. Quali interventi eseguire col fai da te.


Continua a leggere se vuoi scoprire come ottimizzare le prestazioni del box doccia del tuo camper.

Quali sono i problemi più frequenti alla doccia del camper

In un precedente articolo abbiamo analizzato le due opzioni per quanto riguarda il bagno in camper, wc e doccia separati o insieme, sviscerando poi i pro ed i contro delle due soluzioni. 

Tuttavia, indipendentemente dalla scelta adottata, i problemi relativi alla doccia sono gli stessi, ecco i più diffusi:

  • Rotture;
  • Cedimenti; 
  • Infiltrazioni; 
  • Spaccature;
  • Fessurazioni.

Queste criticità si verificano nei camper usati soprattutto in prossimità dei piatto doccia, sul rivestimento delle pareti o nello stesso impianto idrico. 

In questi casi ti consigliamo di rivolgerti a personale qualificato per evitare ulteriori danni. Se invece hai una certa manualità e sai come intervenire, puoi tranquillamente procedere col fai da te.

Sostituire il piatto doccia del camper: come procedere?

Analizziamo adesso una problematica piuttosto complessa ed anche molto diffusa: come procedere alla sostituzione del piatto doccia quando si rompe, si scheggia o si lesiona.

 Di seguito ti spieghiamo step by step come fare:

  • Smonta il piatto doccia originale che sarà poi usato come base per lo stampo;
  • Applica al suo interno un materiale specifico, composto da Gelcoat per gli stampi su cui viene sovrapposta della vetroresina, capace di garantire il distacco successivo del materiale usato per la ricostruzione. Così facendo puoi realizzare un piatto doccia camper su misura;
  • Dopo aver realizzato il modello, posiziona uno strato di Gelcoat da finitura (che rifinisce anche il piatto doccia) uno strato di vetroresina Mat da 300 gr/mq e fogli di vetroresina da 300 gr/mq;
  • Ripeti questa operazione per 2 volte realizzando fino a 4 strati di materiale;
  • Grazie a questa lavorazione lo spessore del piatto doccia passa dai 3 mm originari a 5 mm. 

L’intera struttura in questo modo risulta molto più solida e resistente, tant’è che in alcuni casi è possibile anche posizionare un secondo foro di scarico per compensare le eventuali pendenze durante la sosta.

In tal caso vale la raccomandazione fatta prima: rivolgiti a personale professionista, a meno che tu non abbia la giusta manualità per un intervento simile.

Ti suggeriamo di optare per un piatto da box doccia per camper di colore bianco o comunque neutro, così da non stonare con l’ambiente circostante.

A tal proposito ci sono diverse soluzioni di natura estetica e funzionale che ti consentono di personalizzare il bagno del camper.

Doccia del camper interna: quali altri interventi fai da te puoi fare?

Un aspetto che riguarda la doccia che non va sottovalutato è la manutenzione. Periodicamente, infatti, vanno monitorate le aree più sensibili del camper, come appunto la doccia, per intervenire in modo tempestivo.

Tra le operazioni più importanti che puoi effettuare c’è l’impermeabilizzazione del box doccia camper fai da te. Con pochi e semplici passaggi puoi migliorare sia le prestazioni da un punto di vista strutturale, ma anche da quello estetico. 

Il continuo contatto con l’acqua favorisce le infiltrazioni che:

  • Degradano i materiali;
  • Provocano la comparsa di macchie di umidità;
  • Creano fessurazioni e spaccature.

Per questo diventa indispensabile impermeabilizzare il piatto doccia con prodotti acquistabili in ferramenta o negozi specializzati nel fai da te e bricolage. 

Un altro problema riguarda l’autonomia idrica della doccia, non sempre in grado di soddisfare le esigenze della famiglia. 

In tal caso puoi installare un serbatoio supplementare, il cui costo si aggira tra i 200 ed i 400 euro. Avrai inoltre bisogno di un serbatoio supplementare anche per le acque grigie, dove scaricare l’acqua in eccesso.

Realizzare una doccia per camper esterna fai da te

La questione doccia camper esterna è piuttosto complessa. La normativa non dà indicazioni molto precise, l’unica cosa sicura è che non si possono spargere liquidi sul suolo pubblico, quindi shampoo e saponi sono vietati

Ti consigliamo comunque di fare la doccia in aree adibite alla sosta e con discrezione.

Con il giusto kit doccia camper puoi allestire senza particolari difficoltà una struttura pratica e facile da usare. 

Tra gli accessori indispensabili ci sono 

  • ll miscelatore doccia camper;
  • La colonna doccia camper.

Arrivato fin qui avrai sicuramente le idee più chiare come intervenire per risolvere le problematiche più comuni alla doccia.

Vuoi saperne di più sui camper? 

Su Camperis puoi toglierti qualsiasi curiosità relativa a questo affascinante mondo e trovare il camper nuovo o usato in pronta consegna con cui partire alla scoperta di nuovi affascinanti luoghi.

Potrebbe interessarti anche..

Commenti

Nessuna risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo articolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email