Come gestire lo scarico delle acque nere del camper - Camperis

Come gestire lo scarico delle acque nere del camper

lo scarico delle acque nere del camper è un'operazione fondamentale per la manutenzione del proprio veicolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lo scarico delle acque nere di un camper rientra in quelle operazioni di routine, necessarie alla corretta gestione e pulizia del proprio veicolo.

Si tratta anche di una delle problematiche più diffuse e temute, soprattutto dai camperisti inesperti, che hanno difficoltà a gestire questa operazione, soprattutto quando sono in viaggio.

Cerchiamo di fare chiarezza sull’argomento, partendo da una distinzione fondamentale, ovvero quella tra:

  • Acque chiare;
  • Acque grigie;
  • Acque nere.

Le acque chiare non sono altro che le acque pulite, ovvero l’acqua non ancora utilizzata che scorrerà dai rubinetti dei lavandini, nello sciacquone del wc e nella doccia.

Le acque grigie, invece, si riferiscono all’acqua di scarico dei lavandini e della doccia. Mentre, di conseguenza, le acque nere sono molto semplicemente gli scarichi del wc.

La gestione delle acque all’interno del camper non è difficile, ma può risultare complessa per chi è alle prime armi. In questo articolo cercheremo di approfondire l’argomento, spiegandoti il funzionamento delle acque nere e come gestirne correttamente lo scarico.

Come fare la gestione dello scarico delle acque nere del camper

Tra le incombenze “di routine” più importanti da conoscere per un corretto utilizzo del proprio veicolo ricreazionale, sicuramente la gestione delle acque nere riveste un ruolo di primaria importanza.

Soprattutto nei periodi più caldi dell’anno, i serbatoi delle acque reflue vanno regolarmente controllati e svuotati, per evitare inconvenienti e cattivi odori sparsi nella cellula abitativa.

Indubbiamente, lo svuotamento della cassetta delle acque nere di un camper non è mai un’operazione piacevole da fare, ma non è neppure da sottovalutare.

Come effettuare lo scarico delle acque nere? I passaggi sono pressappoco i seguenti:

  • Collegare il tubo flessibile del collettore all’uscita apposita ed aprire la valvola del serbatoio delle acque reflue;
  • Far uscire tutti gli scarichi, chiudere il coperchio e riempire il serbatoio con acqua dolce;
  • Riaprire la valvola per eliminare il contenuto del serbatoio, utilizzando sempre un tubo flessibile trasparente così da verificare cosa viene espulso;
  • Continuare l’operazione fino a quando non esce solo acqua pulita dal serbatoio;
  • Una volta che il serbatoio sia pulito, chiudere la valvola delle acque reflue e aprire la valvola del serbatoio di acque grigie.

L’operazione di svuotamento va effettuata quotidianamente, anche più volte al giorno se l’equipaggio a bordo del camper è numeroso.

Va sempre accompagnata ad una pulizia approfondita del serbatoio – come vedremo in seguito – e all’utilizzo di prodotti disgreganti dei liquami, per evitare che si formino cattivi odori.

Non meno importante è il luogo in cui effettuare lo scarico. Continua a leggere per sapere dove è consentito effettuare lo scarico delle acque nere a norma di legge.

Area di scarico delle acque nere di un camper: dove farlo?

Prima di addentrarci nel discorso di dove effettuare lo scarico delle acque, dobbiamo fare una distinzione importante tra le due diverse tipologie di serbatoio per le acque nere:

  • WC a cassetta;
  • WC nautico.

Il wc nautico è presente soprattutto sui camper più vecchi. Si tratta di un sistema che dispone di un serbatoio integrato abbastanza capiente, a differenza del wc a cassetta che, come è facile intuire dal nome, è costituito da una cassetta asportabile dalle dimensioni limitate.

A fronte di un’autonomia limitata, il vantaggio del wc a cassetta è quello di poter essere estratto e svuotato senza necessità di dover spostare il camper. Mentre nel caso del wc nautico è necessario svuotare il serbatoio esclusivamente in un’area attrezzata con pozzetto di scarico.

Detto ciò, per i veicoli ricreazionali dotati di cassette e serbatoi estraibili la gestione dello scarico è sicuramente più facile, poiché le acque reflue si possono tranquillamente scaricare anche in un wc pubblico o nel bagno di casa.

Diverso è il discorso per quei camper che hanno i serbatoi integrati e non estraibili. Per questi veicoli lo scarico è ammesso soltanto in aree attrezzate, ovvero che riportano l’apposito segnale blu di area scarico attrezzata.

Come effettuare lo scarico delle acque nere del camper in autostrada?

Quando si è in viaggio, le operazioni di scarico e carico delle acque vanno effettuate in appositi presidi che prendono il nome di Camper Service. Si tratta di aree di carico/scarico attrezzate, solitamente gratuite, presenti in alcune aree di servizio della rete autostradale.

Autostrade per l’Italia offre 120 piazzole attrezzate per i camper che consentono lo svuotamento dei serbatoi di scarico ed il rifornimento di acqua.

I Camper Service sono dotati di una griglia o vasca di scarico a terra e una colonnina servizi con acqua pulita che consente di lavare i residui dello scarico e caricare il serbatoio delle acque chiare.

Per eseguire le operazioni di scarico presso un camper service devi:

  • Posizionare il camper in modo che il bocchettone di scarico si trovi esattamente sulla griglia/vasca di scarico a terra;
  • Aprire manualmente i rubinetti di scarico oppure azionare il comando apposito se hai un meccanismo di scarico delle acque nere del camper elettrico;
  • Richiudere subito il bocchettone di scarico ad operazione terminata e provvedere alla pulizia del camper service con un getto di acqua pulita.

Se vuoi avere una panoramica delle aree deputate allo scarico acque nere del camper, puoi consultare la mappa dei camper service sul sito di Autostrade.

Cosa dice la normativa sullo scarico delle acque nere del camper

Non esiste una vera e propria normativa a livello nazionale in merito alla questione dello scarico delle acque dei camper. Tuttavia la legge italiana demanda il compito di regolare le aree attrezzate ai diversi comuni che le ospitano.

In linea generale, scaricare le acque grigie e nere per strada e non nelle aree debitamente deposte a tale scopo, è un comportamento passibile di multa, oltre che segno di inciviltà.

Al di là delle differenze delle normative locali sostanzialmente è fatto sempre divieto di:

  • Scaricare direttamente o indirettamente le acque reflue (nere e grigie) al di fuori dell’apposita zona di raccolta;
  • Scaricare a terra, nei pozzi di raccolta delle acque piovane e negli spazi verdi di un’area camper.

Il Codice della Strada interviene sulla questione nel comma 4 e 5 dell’articolo 185, stabilendo altresì il divieto di “scarico dei residui organici e delle acque chiare e luride su strade ed aree pubbliche al di fuori di appositi impianti di smaltimento igienico-sanitario”.

Divieto che si estende anche a quegli autoveicoli dotati di impianti interni di raccolta.

Chiarito questo aspetto, procediamo a illustrare un altro punto fondamentale che rientra nella gestione delle acque: ovvero la pulizia del serbatoio.

Consigli per la pulizia del serbatoio delle acque nere del camper

Nella gestione dello scarico delle acque nere rientra anche la manutenzione e la pulizia regolare del serbatoio.

Ciò perché un serbatoio non adeguatamente pulito, potrebbe produrre cattivi odori e, peggio ancora, diventare una fonte batteri o causare spiacevoli intasamenti in tutto il sistema di scarico.

Se vuoi pulire il serbatoio delle acque nere, ecco come devi procedere:

  1. Mettere all’interno del serbatoio un litro d’acqua circa a cui va aggiunto un liquido disgregante, necessario a disciogliere il materiale organico presente;
  2. Svuotare il serbatoio completamente del suo contenuto, in un apposito camper service o area attrezzata allo scarico;
  3. Sciacquare la cassetta abbondantemente con acqua corrente almeno due o tre volte, e riposizionarla nel vano apposito.

Periodicamente è necessario provvedere ad una pulizia più approfondita del serbatoio con prodotti detergenti specifici oppure, eventualmente con la candeggina.

Tuttavia, in quest’ultimo caso è opportuno risciacquare bene il serbatoio per evitare che il disinfettante possa interferire con il disgregante per le acque nere.

Sei pronto per partire?

Allora non puoi fare a meno di dare uno sguardo al sito di Camperis e alla nostra proposta di camper nuovi ed usati in pronta consegna.

Scegli Camperis e rendi unica la tua vita su ruote.

Potrebbe interessarti anche..

Commenti

Nessuna risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo articolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email