Camperisti single: consigli per viaggiare in camper da soli - Camperis

Camperisti single: consigli per viaggiare in camper da soli

camperisti single suggerimenti viaggio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Affrontare un viaggio da camperisti single può essere faticoso ma allo stesso tempo estremamente gratificante.

Se per molti il concetto stesso di viaggio è strettamente legato allo stare in compagnia, per altrettante persone la vacanza è un’esperienza intima e personale.

In giro per le aree di sosta si incontrano sempre più uomini o donne in camper completamente soli, nel pieno della loro avventura da lupi senza branco.

Se hai programmato le tue ferie ma non sai chi portare con te, fermati un attimo prima di scrivere “cerco compagni di viaggio in camper” su un forum e considera l’idea di partire in solitaria.

In questo articolo di Camperis troverai alcuni importanti consigli per programmare le tue vacanze da camperista single.

Camperisti single: perché viaggiare soli?

Quando incontri una persona completamente sola a bordo di un caravan, alla domanda “perché viaggi solo/a?” potrai ricevere solamente due risposte:

  1. Amo andare in vacanza da solo;
  2. I miei compagni sono venuti meno.

In entrambi i casi, viaggiare in camper senza alcuna compagnia si rivelerà un’esperienza davvero unica per le seguenti ragioni:

  • Hai la piena autonomia: a bordo del tuo mezzo esiste un solo capitano e non ci sarà nessuno pronto a dissentire di ogni tua scelta. Decidi tu dove andare e come arrivarci. Un luogo ti annoia? Ti basterà ingranare la marcia e spostarti verso una nuova località. È una bellissima giornata ma sei troppo stanco per uscire? Nessuno ti costringerà ad alzarti dal letto;
  • Riscopri te stesso: sei mai stato davvero solo con te stesso? Viaggiando in solitaria potresti scoprire lati della tua personalità che non conoscevi. La solitudine è un’esperienza fortemente retrospettiva capace di dare importanti benefici dal punto di vista psicologico;
  • Rafforzi lo spirito: dovrai cavartela in qualsiasi situazione senza poter contare sull’aiuto di qualcuno. Sarai costretto a “sopravvivere” ad ogni ostacolo che incontrerai. Tutto questo contribuirà a renderti più forte e consapevole delle tue reali capacità;
  • Farai nuove amicizie: chi dice che durante le tue vacanze dovrai evitare ogni rapporto umano? Viaggiando potrai conoscere nuove persone e stringere importanti legami. Magari in un’area di sosta incontrerai il tuo prossimo compagno di avventure o deciderai ad unirti a partecipanti di viaggi in camper organizzati.

Dopo la tua prima volta, potrai scegliere di ripetere l’esperienza e non vorrai più alcun ospite a bordo del tuo mezzo restando a pieno titolo nella categoria dei camperisti single.

Il segreto per rendere il tuo viaggio estremamente piacevole e confortevole sta nella corretta organizzazione preliminare.

Che tu sia un camperista principiante o un esperto navigato, dovrai assicurarti che tutto sia al suo posto prima di girare la chiave di accensione. Nel prossimo paragrafo troverai alcuni suggerimenti utili per partire evitando ogni sorta di imprevisto.

Come prepararsi ai viaggi in camper in solitaria?

Essenzialmente, la prassi è simile ad qualsiasi itinerario in camper, l’unica differenza è che dipenderà tutto esclusivamente da te. Dovrai occuparti di ogni singola operazione, dai controlli preliminari, alla guida.

Inoltre, sarai chiamato a risolvere tutti gli imprevisti che incontrerai lungo la tua strada. L’investimento sarà notevole sotto ogni punto di vista, ma il risultato finale è il 100% del divertimento esclusivamente a beneficio tuo.

Nello specifico, ecco cosa dovrai fare prima di partire:

  1. Check-up del mezzo: ancora prima di salire a bordo, è importante assicurarsi che la tua casa su ruote sia pronta all’avventura. I controlli da effettuare dovranno riguardare ogni singola area, anche la lucidatura del camper potrebbe rivelarsi fondamentale per non incappare in imprevisti durante il viaggio;
  2. Fare scorte: nonostante l’unica bocca da sfamare sarà la tua, ricorda di non acquistare solo lo stretto necessario. Una scorta extra ti permetterà di “sopravvivere” ad una giornata di vacanza aggiuntiva o ad una cena con ospiti presso la tua piazzola;
  3. Verifica l’itinerario: il luogo che hai scelto è adatto al tuo veicolo? Viaggiare in camper nel 2021 è sicuramente più facile rispetto al passato grazie ad internet e ai navigatori satellitari costantemente aggiornati;
  4. Pianifica le soste: l’assenza di un supporto accanto a te renderà questo punto particolarmente cruciale. Assicurati che lungo il tragitto ci siano delle aree di servizio e concediti delle pause evitando di passare troppe ore al volante. Se la tua meta è parecchio distante, prevedi delle tappe intermedie.

Inoltre, per rendere estremamente comodo il tuo viaggio, dovrai assicurarti di disporre del mezzo più adatto: scopri nel prossimo qual è il caravan più adatto ai camperisti single.

Qual è il mezzo ideale per i camperisti in cerca di avventure solitarie

Nel caso dei camperisti single, le esigenze sono ben differenti rispetto ad una famiglia o un gruppo di amici. Gli spazi interni saranno necessari ma non fondamentali, ti basterà disporre di tutti i servizi fondamentali avendo la piena libertà di movimento.

Essenzialmente, possiamo raggruppare i camper per single in due categorie:

  • Furgonato: i vantaggi del camper puro sono innumerevoli, soprattutto quando sai di non avere ospiti a bordo. Quelli che inizialmente potranno apparire degli spazi angusti, col tempo si riveleranno la misura ideale per le tue esigenze. All’interno disporrai del minimo indispensabile per dormire e mangiare anche nei luoghi più selvaggi. Inoltre, le dimensioni compatte del furgonato lo rendono agile anche in città configurandosi come un mezzo estremamente versatile e parco nei consumi;
  • Semintegrale: se per te viaggiare da solo non significa rinunciare al comfort, questo è il mezzo che fa per te. A metà strada tra un motorhome e un mansardato, un pratico semintegrale 2 posti può rivelarsi la scelta ideale se desideri dormire comodo e sereno in un ampio letto, anche matrimoniale. Tra i punti di forza di questa tipologia di caravan troviamo la ricca dotazione che risulta ben superiore al furgonato. Beneficerai di un’ampia dinette e avrai modo di ospitare gli amici conosciuti durante la tua avventura.

La scelta tra il furgonato ed il semintegrale è influenzata da due fattori:

  1. Le tue abitudini ed il tipo di viaggio che vuoi fare: se hai uno spirito avventuriero e vuoi spingerti su strade sterrate campeggiando a ridosso di un lago o in quota, il furgonato è il mezzo che fa per te. Inversamente, se hai bisogno di una comoda stanza in cui riposare dopo una lunga giornata trascorsa al mare o in giro per una città d’arte, dovrai puntare dritto al semintegrale;
  2. Il tuo budget: un dilemma che affligge i camperisti single e non solo è quello legato all’investimento iniziale. Acquistare un caravan comporta una grossa spesa ed il furgonato può essere un buon punto di partenza se non si vogliono raggiungere cifre eccessive. Il semintegrale prevede un budget superiore ma propone una dotazione maggiore.

Vuoi partire per un’avventura da lupo solitario ma non sai che mezzo acquistare? Su Camperis trovi ogni tipologia di caravan, dagli agili furgonati ai più accessoriati semintegrali. Visita il nostro sito e scopri la nostra selezione di camper nuovi: scegli il modello che preferisci e contattaci per maggiori informazioni.

Potrebbe interessarti anche..

Commenti

Nessuna risposta

Condividi questo articolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email