Cosa mettere nel camper? Una check list degli accessori indispensabili - Camperis

Cosa mettere nel camper? Una check list degli accessori indispensabili

se sei pronto a partire ma non sai cosa mettere nel camperddevi prendere nota e fare una lista di quelli che sono gli accessori fondamentali da avere a bordo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Hai in programma un viaggio, magari sei alla prima esperienza en plein air, ma non sai cosa mettere nel camper?

Viaggiare in camper, è una delle esperienze più avventurose e allo stesso tempo singolari che un viaggiatore possa fare. 

Hai la massima libertà negli spostamenti, puoi cambiare itinerario anche durante il viaggio senza preoccuparsi di dover prenotare l’alloggio, ed hai a disposizione tutta la comodità che desideri.

Il camper è una piccola casa su ruote dotata di tutti comfort necessari a rendere una vacanza piacevole e rilassante. Ma l’organizzazione di un viaggio itinerante, soprattutto se sei alla prima esperienza in camper, non è certo semplice.

Il rischio di dimenticare a casa qualcosa di essenziale è sempre dietro l’angolo, trasformando la tua vacanza da un momento di relax ad un incubo.

Se quest’anno hai deciso di noleggiare un camper, e si tratta del tuo primo viaggio, devi fare attenzione a cosa devi portare con te. La lista degli indispensabili è davvero estesa, perché è necessario pensare ad ogni aspetto ed ogni inconveniente che potrebbe presentarsi durante la vacanza.

Ma seguendo la nostra check list, non dovresti avere molte difficoltà a capire cosa mettere nel camper. Quindi, prendi appunti ed inizia a pianificare il tuo prossimo viaggio.

Cucinare a bordo: cosa mettere nel camper?

Per questo motivo, è sempre meglio dare la preferenza a cibi secchi o comunque a lunga conservazione. Per i prodotti freschi, come uova, frutta e verdura, carne, pesce, formaggi e salumi, potrai sempre fare rifornimento lungo la strada o una volta arrivato a destinazione.

 Se il tuo camper è dotato in un freezer abbastanza capiente ed un forno, puoi anche preparare i tuoi pasti pronti a casa e scongelarli all’occorrenza. In ogni caso, tra i prodotti che ti consigliamo di mettere in dispensa, ci sono:

  • Biscotti e fette biscottate;
  • Zucchero, miele, marmellata o creme spalmabili;
  • Snack dolci e salati;
  • Sughi pronti;
  • Risotti e minestre pronti in busta;
  • Scatolame vario (legumi, verdura, macedonia di frutta, tonno, carne ecc…);
  • Verdure e legumi in scatola;
  • Pasta e riso;
  • Pomodori pelati in scatola;
  • Latte a lunga conservazione
  • Sale fino e grosso;
  • Farina;
  • Gusti e odori vari (aglio, cipolla, peperoncino, pepe; origano ecc…)
  • Condimenti (olio, aceto, limone, maionese ecc..);
  • Acqua in bottiglie;
  • Succhi di frutta;
  • Caffè;
  • The e tisane;
  • Bibite varie.

Il bello del viaggio in camper, è anche la possibilità di pranzare in modo itinerante o di essere ospiti dei propri vicini di sosta: fai le provviste che ti occorrono, ma, non pensare di stare partendo per la guerra.

Se hai dei bambini o se in famiglia ci sono particolari intolleranze o altri disagi dovuti a difficoltà digestive, sii sempre preciso ed attento a cosa portare.

Inoltre, quando bisogna pensare a cosa portare in vista della partenza, soprattutto se si tratta del primo viaggio, bisogna anche preoccuparsi di attrezzare la cucina con gli strumenti e gli accessori realmente utili per la preparazione dei pasti.

Come per alimenti e bevande, anche in questo caso bisogna considerare che lo spazio della dispensa è limitato.

 Il nostro consiglio, dunque, è quello di partire avendo già stabilito un menù di massima per ogni pasto che farai durante la vacanza, in modo da essere sicuro di portare a bordo soltanto gli utensili da cucina necessari.

In ogni caso, tra quelli essenziali ci sono:

  • Una pentola per la pasta e una pentola più piccola per il sugo con coperchi annessi;
  •  Scolapasta
  • Pentolino per il latte;
  • Padella;
  • Guanti, presine, strofinacci ed asciugapiatti;
  • Sotto pentola termico;
  • Mestolo, ramina, pinze per spaghetti e cucchiai in legno;
  • Ciotole varie e insalatiera;
  • Posate;
  • Piatti e bicchieri (anche usa e getta);
  • Tazze e tazzine da caffé;
  • Caffettiera;
  • Apriscatole, apribottiglie e cavatappi (meglio se tutto in uno);
  • Barattoli e contenitori;
  • Tagliere;
  • Grattugia;
  • Coltello lungo per il pane;
  • Imbuto;
  • Forbici;
  • Tovaglioli di carta e rotoli di carta assorbente;
  • Pellicola per alimenti e sacchetti per conservare il cibo; 
  •  Fiammiferi o accendigas;
  • Sacchetti per immondizie con laccetto; 
  • Detersivo per i patti, guanti in gomma, spugna e pagliette lavastoviglie;
  • Thermos.

Come attrezzare un camper per un viaggio confortevole

Per rendere il tuo viaggio itinerante quanto più confortevole possibile, senza rinunciare alle comodità che hai a casa, avrai sicuramente bisogno di portarti dietro alcuni oggetti assolutamente indispensabili.

Innanzitutto, partiamo dalla cosa più importante: il necessario per riposare. Per dormire, ad esempio, ti serviranno:

  • Federe;
  • Lenzuola;
  • Coperte e plaid (soprattutto quando viaggi in inverno o sei diretto in località di montagna);
  • Cuscini;
  • Sacchi a pelo termici.

Quanto agli oggetti ed alle attrezzature più generiche che potranno tornarti utili durante il viaggio, non dimenticare di mettere nel tuo camper:

  • Ago, filo e necessarie per cucito;
  • Lucidi da scarpe o simili;
  • Spazzola per scarpe e per abiti;
  • Carica batterie e batterie extra (per torce elettriche, fotocamera, radio, stufa ecc..);
  • Fazzoletti di carta;
  • Ombrelli;
  • Insetticidi;
  • Scopa e paletta;
  • Aspirapolvere piccolo;
  • Detersivi per pulire e per il bucato;
  • Bacinella per lavare i panni sporchi;
  • Stendino pieghevole e mollette;
  • Spugnette varie per pulire;
  • Carta igienica
  • Bidoncini per l’immondizia. 

E poiché oltre all’utile c’è sempre anche il dilettevole, per i momenti di relax e per passare piacevolmente il tempo libero, ecco cinque oggetti assolutamente indispensabili:

  1. Bloc-notes, fogli per scrivere e disegnare, penne e matite;
  2. Carte da gioco e giochi da tavola;
  3. Libri e riviste;
  4. Radiolina;
  5. Fotocamera, per immortalare i paesaggi e i luoghi che visiterai.

Cosa portare in campeggio: consigli su abbigliamento e igiene personale 

Vestiario ed abbigliamento da portare è qualcosa che va sempre valutato in base alla destinazione, mare o montagna, in base alla stagione e al tipo di clima che si troverà ne luogo in cui si è diretti.

Il nostro consiglio è quello di non esagerare con il carico di bagagli, ma allo stesso tempo di studiare attentamente l’abbigliamento da portare con sé, in modo da essere preparati ad ogni possibile evenienza.

In generale, nell’armadio del camper non dovrebbero mai mancare:

  • Felpe e maglioni;
  • K-way, giacca vento e piumino 100 gr;
  • Pantaloncini corti;
  • Jeans e pantaloni lunghi;
  • Top e t-shirt a sufficienza;
  • Sciarpe leggere;
  • Cinture;
  • Costume da bagno;
  • Pigiama;
  • Intimo (calze, slip, canotte);
  • Infradito e ciabatte per il mare e/o doccia;
  • Scarpe da ginnastica;
  • Scarpe da trekking;
  • Occhiali da sole;
  • Zainetto da escursione o marsupio.

Per il bagno e l’igiene personale, quello di cui potresti aver bisogno è:

  • Accappatoio;
  • Asciugamani;
  • Shampoo, balsamo e bagnoschiuma;
  • Sapone intimo e sapone per le mani;
  • Spazzolino da denti, dentifricio e colluttorio;
  • Assorbenti;
  • Deodorante;
  • Crema idratante, solare e dopo sole;
  • Necessaire per barba, make-up e strucco;
  • Rasoi e lamette;
  • Phon da viaggio, spazzole e pettine;
  • Cotton-fioc;
  • Spugne da bagno.

Cosa mettere nel camper per organizzare il kit pronto soccorso

Quando si viaggia in camper sarebbe opportuno anche attrezzare un piccolo kit di pronto soccorso, completa e conforme alle normative stradali vigenti dei paesi in cui sei diretto. In una cassetta di pronto soccorso che si rispetti, non dovrebbero mai mancare:

  1. Analgesici;
  2. Antibiotici;
  3. Anticoncezionali;
  4. Antipiretici;
  5. Antispastici;
  6.  Antistaminici;
  7. Bende, cerotti e garze;
  8. Cotone idrofilo;
  9. Cicatrizzanti e disinfettanti (acqua ossigenata, alcool);
  10. Pomate per distorsioni, punture di insetti e animali e ustioni;
  11. Repellenti per zanzare e insetti;
  12.  Talco mentolato;
  13. Termometro.

Se ti è possibile poi, munisciti anche di tutto ciò che potrebbe rendersi necessario in caso di morso di serpente, soprattutto se viaggi in montagna o comunque in luoghi pieni di verde e natura incontaminata.

Come caricare un camper: i must have per la vita all’aria aperta

Chiaramente, chi viaggia in camper è anche un amante del campeggio e degli sport all’aria aperta. Quindi, in questo caso la lista si dovrà per forza di cose allungare e comprendere anche:

  • Barbecue;
  • Carbonella/ricarica gas;
  • Sedie e tavolino per l’esterno da picnic;
  • Sdraio;
  • Candele alla citronella (per tenere lontane le zanzare).

 E se lo spazio nel garage del camper te lo consente, via libera anche alle biciclette, monopattino, kayak e qualsiasi altro mezzo o accessorio ti permetta di trascorrere divertenti e piacevoli momenti all’aria aperta.

Lista di controllo per il tuo viaggio in camper: gli accessori per il veicolo indispensabili

La tua attenzione in merito alla check list di cose da portare nel camper deve essere minuziosa, quasi paranoica, poiché se dimentichi qualcosa, ad esempio la torcia elettrica, e ti sei sistemato in luogo lontano dagli altri camper,si fa sera e non hai luce, come farai?

 Se sei lontano da un centro abitato, quindi non in una zona sosta dedicata ai camper, come spesso si decide di fare per godersi un po’ di quell’avventura tipica di questa tipologia di viaggio, potresti trovarti in seria difficoltà. Se poi hai dei bambini piccoli, il problema può diventare molto serio.

Quindi, in caso di necessità, ti consigliamo di avere sempre con te:

  • Cassetta con attrezzi (pinze, cacciaviti, chiave inglese regolabile, filo di ferro, fascette, ecc.);
  • Catene da neve (se viaggi in inverno);
  • Cavi batterie;
  • Cavo traino;
  • Cartello di carichi sporgenti per il portacicli (sempre esposto);
  • Chiave per la bombola del gas;
  • Cinghia di scorta;
  • Corde elastiche per bagagliera;
  • Cric supplementare (meglio, ad olio, più facile e sicuro da usare);
  • Cunei per livellare il mezzo (almeno due, che devono però essere quattro nel caso di motrice a ruote posteriori gemellate);
  • Estintore;
  • Faretto volante 12V;
  • Filo elettrico;
  • Filtri gasolio, aria e olio;
  • Fusibili;
  • Guanti da lavoro;
  • Lampade di ricambio;
  • Liquido per WC;
  • Livella a bolla d’aria;
  • Manometro per la pressione delle ruote;
  • Olio motore di scorta (almeno 1 litro);
  • Paraflù di scorta (almeno 1 litro);
  • Silicone Spray;
  • Contatti elettrici;
  • Spray sbloccante;
  • Tester;
  • Torcia a batteria;
  • Triangolo regolamentare per le segnalazioni di sosta del veicolo in carreggiata;
  • Giubbotto catarifrangente.

Viaggiare in camper: checklist dei documenti da viaggio da avere con sé

I documenti personali e del veicolo, sono forse tra le cose più importanti da portarsi dietro durante un viaggio, quasi scontate verrebbe da dire. Ma proprio per questo sono anche quelle cose che si tende troppo spesso a dimenticare a casa.

Quindi, prima di metterti in viaggio, trova un momento per ordinare ed organizzare i tuoi documenti, facendo attenzione a riporli con cura in un porta documenti che sistemerai nel camper in un posto sicuro e facilmente raggiungibile.

La documentazione necessaria per affrontare il tuo viaggio in camper comprende:

  • Libretto di circolazione ed assicurazione veicolo;
  • Il bollino blu, che attesta l’avvenuto controllo dei gas di scarico;
  • Bancomat e carta di credito;
  • Passaporti, carte di identità e tessera sanitaria;
  • Patente di guida;
  • Mappe stradali;
  • Guide campeggi ed elenchi aree di sosta;
  • Dizionario (a seconda della destinazione);
  • Guide Turistiche;
  • Libretto USL (e modulo E 111, se vai all’Estero);
  • Licenza CB e ricevuta versamento annuale.

Ora che sai quello che devi assolutamente avere con te, ti sarà più facile organizzare la tua checklist di base per il tuo viaggio in camper: stampala in pdf ed in triplice copia, e consultala prima della partenza ed anche al ritorno.

In questo modo potrai capire cosa hai dimenticato la prima volta, quanto cibo hai consumato, cosa ti è realmente servito e cosa invece si è rivelato essere superfluo.

Se sei alle prime armi e vuoi provare questa fantastica esperienza di viaggio, puoi decidere di noleggiare un camper o invece investire in un camper usato, da allestire ed attrezzare a tuo piacimento.

Visita il sito di Camperis e naviga tra le nostre proposte ed offerte di camper motorhome, mansardati e semintegrali nuovi, usato o a noleggio.

Se hai domande da fare scrivici pure nei commenti. Se invece sei un camperista esperto, lascia nei commenti qualche consigli a chi si appresta a partire in camper per la prima volta.

Potrebbe interessarti anche..

Commenti

Nessuna risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo articolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email