ULTIME DAL BLOG

  • Camper Hymer usati: Modelli e schede tecniche

    Camper Hymer usati: Modelli e schede tecniche

    Hymer  è un’azienda costruttrice di camper riconosciuti per la loro elevata affidabilità rispetto alla concorrenza. Fondata nel lontano 1923 da Alfons Hymer, nel 1956 il figlio di Hymer, Eric, acquistò un intera area produttiva dell’azienda avviando la produzione in serie dei…Leggi Tutto...

Olanda in camper: un viaggio tra i colori

Olanda in camper, in giro per i colorati e curati prati olandesi, i mulini a vento, assaggiando deliziose bratwurst e aringhe, tipiche del luogo e ammirare la bellezza di un paesaggio che conserva ancora la sua lunga tradizione territoriale.

L’Olanda non è solo Amsterdam, per quanto sia bella. Ci sono molte mete che vale la pena di visitare, e forse è uno dei luoghi più adatti ad un viaggio con i bambini. La sola idea di viaggiare in camper, per un bambino, è già di per sé un’avventura.

viaggiare in camper olanda

Dormire in giro, in piccoli spazi che sembrano delle cucce, mangiare piatti diversi dal solito, giocare liberamente con altri bambini nelle aree di sosta attrezzate e tanto altro. Questi sono alcuni dei motivi più comuni, del perché i bambini adorano viaggiare in camper. Inoltre, il viaggio è sinonimo di crescita e sperimentazione e, probabilmente, per i bambini è il modo migliore di conoscere il mondo.

Come tutti i viaggi di questo tipo, bisogna organizzarsi e decidere bene che tappe fare, ma soprattutto informarsi sulle aree di sosta. Contrariamente a quello che si immagina, viaggiare in camper, però, non è solo improvvisazione.

Sicuramente hai la libertà di vedere molti più posti rispetto a quanto non faresti se andassi in albergo, ma hai bisogno comunque di conoscere le strade da percorrere, impostando il navigatore per camper, i luoghi di sosta e le distanze tra una meta ed un’altra.

Olanda in camper: come organizzare il viaggio

L’Olanda è situata nella parte occidentale dei Paesi Bassi, il clima è principalmente marittimo e infatti ci sono anche delle precipitazioni variabili, con estati molto calde e inverni molto freddi. Il suo clima molto particolare, impone di organizzare un viaggio facendo attenzione ad alcuni dettagli, soprattutto se si va in inverno.

Ecco i primi 2 consigli:

  1. Scegli il periodo giusto per andare nei Paesi Bassi. Verifica il meteo;
  2. Scegli un camper adatto alle fredde temperature invernali.

Oggi tutti i camper sono coibentati anche per l’uso invernale, proprio per dare la possibilità di concedersi importanti avventure anche con temperature rigide. Chiaramente, in Olanda con i bambini, sarebbe meglio andarci in primavera, ma se sono amanti della neve e sono abituati, allora potrebbe essere un’esperienza unica per loro, svegliarsi con un paesaggio innevato. In special modo se stai pensando di organizzare questo tour a Natale.

Le alternative sono due, in merito da dove iniziare il tuo viaggio.

  1. Se hai molto tempo per viaggiare, puoi partire dalla Germania e poi arrivare nei Paesi Bassi, visitando tutte le città più importanti, come Düsseldorf, Eindhoven, Rotterdam, l’Aia e poi Amsterdam;
  2. Se invece hai poco tempo per viaggiare, puoi prendere un aereo diretto per Amsterdam, in modo tale che vedi le città più belle nei pressi della capitale.

Se organizzi questo viaggio in inverno, ti sarà molto utile conoscere bene le aree di sosta.

Di solito alla sosta si arriva in serata e in inverno è un po’ più pericoloso, soprattutto se c’è la neve e non si conoscono bene le strade. L’inverno, da dicembre a febbraio, è freddo ma non ancora gelido con temperature intorno ai 3°C, non molto lontano da quelle della pianura padana.

La neve c’è, ma diciamo che si scioglie molto velocemente, il clima non è più freddo come una volta; quello che è davvero forte è il vento. Possono verificarsi anche tempeste di notevole importanza, che potrebbero essere fastidiose se non si è adeguatamente protetti con il camper.

La primavera in Olanda, invece, è un po’ diversa dalla nostra, perché è fresca, raggiungendo anche massime di 10 gradi di giorno. Il periodo migliore, ad ogni modo, per visitare l’Olanda è da Maggio a Settembre, in cui le temperature sono abbastanza miti.

Olanda in camper: mete turistiche

viaggiare in olanda in camper

Ti segnaliamo ora alcune tappe consigliate per il tuo giro in Olanda:

  1. Kinderdijk, dove potrai vedere i mulini a vento, icona del paese;
  2. Delft – Keukenhof, dove potrai ammirare le note maioliche blu;
  3. Keukenhof – Alkmaar, dove si trova il parco floreale più grande del mondo, con i suoi 7 milioni di tulipani;
  4. Amsterdam, la capitale, che offre molte attrazioni architettoniche e musei, tutti da visitare;
  5. L’Aia, una delle città olandesi più raffinate e ricche di attività da fare, dallo shopping a quelle culturali, a quelle naturali. Westbroekpark è per esempio una delle tappe che non puoi mancare: un parco con laghetti, corsi d’acqua e aree panoramiche molto suggestive;
  6. Rotterdam, una delle città olandesi più innovative dal punto di vista architettonico. Ha il più grande porto d’Europa, è una città multietnica, ed è caratterizzata da case cubiche, che affascinano gli amanti del design moderno;
  7. Alkmaar, se ti piace il formaggio, sappi che è la tua meta ideale. Questo luogo è la città del formaggio, ma allo stesso tempo anche una meta piena di attrazioni turistiche, come il suo bellissimo centro storico.

Se vuoi conoscere le aree di sosta in Olanda, visita questo sito.

Viaggiare è il modo migliore di capire il mondo. Viaggiare in camper è l’unico modo per conoscerlo davvero.

Olanda in camper: un viaggio tra i colori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *