Infiltrazioni nel camper - Camperis

Infiltrazioni nel camper

Infiltrazioni nel camper

Una delle problematiche più temute e sicuramente più discusse relative alla nostra vita in camper è  quella legata alle infiltrazioni.

Le infiltrazioni nel camper, di fatto non rappresentano un gravissimo problema se prese in tempo, ma possono diventare un vero e proprio incubo, se sfuggono alla nostra attenzione o se vengono trascurate.

Quello che potrebbe capitare infatti, è che una minima e irrilevante infiltrazione si espanda andando a toccare zone sensibili, come impianti elettrici e canalizzazione dei riscaldamenti, diventando così un vero e proprio incubo per noi amanti della vita nomade.

Ma niente paura, in questo articolo vedremo insieme, come riconoscere, prevenire, e nel peggiore dei casi riparare le infiltrazioni nel camper.

Infiltrazioni nel camper: evitare e gestirle

Una delle principali cose da fare per evitare e gestire il problema delle infiltrazioni è sicuramente quella di controllare spesso, in media ogni stagione, tutte le guarnizioni di porte e finestre (è spesso da questi punti che partono le infiltrazioni), e se risultanti secche e porose trattarle con prodotti specifici come silicone spray o analoghi.

Un altro modo è quello di eseguire regolarmente, almeno ogni 2 anni, una sigillatura di tutta la cellula abitativa, sempre con l’utilizzo di prodotti specifici come silicono nautici. Se questo potrebbe risultare complicato da fare in autonomia, sarà sufficiente rivolgesi ad aziende specializzate in queste tipologie di manutenzioni

Alta buona abitudine per prevenire le infiltrazioni, è quella di svuotare il boiler e tutti i serbatoi nei periodi di inattività del camper, così da evitare che condotti e giunture siano troppo tempo a contatto con liquidi, diminuendo quasi annullando, il rischio di formazione di ruggine.

Un’ulteriore abitudine, per evitare che ristagni acqua in zone come il tetto, è sicuramente quella di stazionare il nostro camper su dei cunei così da mantenere sempre una pendenza tale da  favorire lo scolo di acqua piovana.

In fine se possibile, tenere il nostro mezzo al coperto è sicuramente una scelta saggia.

Scoprire un’infiltrazione

A questo punto la domanda sorge spontanea: come faccio a scoprire un infiltrazione? La risposta a questa domanda è semplice: Osservare.

Proprio così, il metodo migliore per scoprire da quale punto del camper sta effettivamente partendo un’infiltrazione è osservare con attento sguardo ogni zona a potenziale rischio. Mi riferisco a punti come zone di giuntura di pareti, guarnizioni di finestre, porte e oblò. Osservare dentro i pensili, e negli armadi toccando con le mani per assicurarsi che siano asciutti.

L’osservazione inoltre va effettuata anche esternamente alla cellula, dato che sfaldature e piccole crepe, dovute a piccoli impatti con rami o detriti possano essere un invito per l’ingresso di acqua e umidità.

Infiltrazioni nel camper: come possono essere riparate

Ok, ora sappiamo a grandi linee come individuare le infiltrazioni, ma se sei un camperista, sicuramente saprai che, essere attenti e meticolosi e prendere tutte le precauzioni del caso comunque può non bastare. Quindi, vediamo insieme come queste infiltrazioni possono essere riparate.

In questo caso purtroppo, non possiamo agire in autonomia, specie se l’entità dell’infiltrazione è importante. Dobbiamo necessariamente recarci in un’officina specializzata in quanto per sistemare i danni causati dall’infiltrazione è necessario aprire completamente tutta la zona danneggiata.

Verrà effettuato un taglio preciso sul rivestimento per scoprire la parte interessata dall’infiltrazione di acqua e in seguito per risolvere e riparare il danno, tutta questa parte dovrà essere completamente sostituita sia le parti in legno che in vetroresina ( ovviamente la quantità di materiale da sostituire dipenderà dall’entità del danno).

Alla fine di questo lungo e articolato processo, si usa la vetroresina con la stessa funzione dello stucco, così da fornire supporto strutturale alle zone compromesse e sostituite. In fine andranno effettuate nuovamente tutte le sigillature sopra citate.

Come evitare le Infiltrazioni nel camper

A questo punto è chiaro, che l’arma più efficace per combattere le infiltrazioni nel camper è quella della prevenzione.

Quindi per fare un riepilogo su come evitare le infiltrazioni:

  • Controllo costante e scrupoloso di angoli. Giunture e guarnizioni sia interno che esterno, dovessero risultare secche o porose, trattarle o sostituirle;
  • Eseguire una regolare sigillatura di tutta la cellula (almeno ogni due anni);
  • Svuotare boiler e serbatoi quando non utilizziamo il camper;
  • Stazionare il camper su cunei per mantenere una pendenza che permette all’acqua di scivolare via;
  • Se possibile, tenere il camper al coperto.

Potrebbe interessarti anche..

Commenti

Nessuna risposta

Condividi questo articolo con i tuoi amici!