ULTIME DAL BLOG

  • Manutenzione camper: cominciamo dalle basi

    Manutenzione camper: cominciamo dalle basi

    Il camper è sicuramente la scelta migliore per chi desidera viaggiare in libertà e godersi il paesaggio, in compagnia di tutta la sua famiglia. Noleggiare o acquistare un camper richiede però attenzione e moltissima manutenzione del mezzo in questione, soprattutto…Leggi Tutto...

Francia in camper: profumi, sapori e paesaggi unici per un tour unico

Le bella e sognante Francia, piena di cultura, di luoghi naturali incantati da visitare, piatti tipici da provare, vini da degustare e passeggiate romantiche da fare. Tutto questo e molto altro nel nostro racconto di oggi di un meraviglioso giro della Francia in Camper, partendo proprio da Modena, attraversando il parco regionale di Mercantour, Saint Andrés les Alpes, i profumati e colorati campi di lavanda nella meravigliosa Provenza, per poi esplorare la vivace Marsiglia e farsi inebriare dai profumi e dalla bellezza di La Ciotat. A seguire Nizza, Sanremo, Imperia, Alassio, per fare ritorno di nuovo a Modena, con il cuore un po’ più felice e l’animo un po’ più romantico e leggero.

Il nostro tour in francia in camper inizia proprio da Modena, dove troverai la nostre sede principale. Potrai noleggiare il tuo camper con noi, in base alle tue esigenze, lunghezza del viaggio, necessità di spazio e partire per la nuova avventura.

Hai davvero una vastissima scelta, devo solo andare sul Camperworldrent e fare la tua richiesta per il periodo che è più congeniale per te. Scegli in tutta sicurezza e tranquillità, i nostri camper sono super accessoriati e pronti a vivere con te nuove e mirabolanti avventura.

Francia in camper: inizia il tuo viaggio

Sei pronto? Chiudi gli occhi e comincia ad immaginare già da ora il tuo viaggio. Sentirai suonare in testa quella musica francese strumentale, così romantica ma allo stesso tempo malinconica, che ti porterà direttamente sul tuo camper in direzione Provenza.

Il viaggio è un po’ lungo, certo devi ritagliarti del tempo, ma i ricordi non ti abbandoneranno mai in futuro. La prima tappa che dovresti assolutamente considerare è il parco nazionale del Mercantour, situato nelle vicinanze delle Alpi Marittime e quelle dell’Alta Provenza.

Se hai dei bambini, potresti raccontare loro, la storia delle decine di lupi che vivono in questo parco dal 1992. Il parco possiede più di 2.000 specie di piante di cui più di 40 sono endemiche, come alcune sassifragacee o orchidacee. Questo parco riempirà la tua vista con tutta la bellezza delle sfumature del colore verde e osserverai bellissime specie animali protette che lo popolano. Qui si pratica sci alpinismo, alpinismo ed escursioni, è l’occasione giusta per far immergere i tuoi pargoli, o solo tu e il tuo compagno di viaggio, nella natura più bella e rigogliosa.

Non ti preoccupare. Con i nostri camper, potrai portare tutta la tua attrezzatura per le tue escursioni, lo spazio c’è.

Una bellissima tappa. Ora però dobbiamo proseguire verso la Provenza. Per farlo decidiamo di passare per Saint andré les alpes. Pensa, si tratta di un piccolo comune francese di appena 944 abitanti, nel dipartimento delle Alpi dell’Alta Provenza, a 900 metri sul livello del mare.

In questa tappa potrai rilassarti tra le molteplici aree naturali, di relax e aree protette. Saint-André-les-Alpes è una porta d’ingresso al Parco Regionale Naturale del Verdon, nel territorio della Riserva Geologica dell’Alta Provenza.

Un luogo che ti lascerà senza parole, tanto che è coinvolgente visivamente, dove i monti hanno una vista esclusiva sulla bellissima costa francese.

A seconda della tua partenza, ti sarà utile sapere che questo è un luogo molto turistico, molto ben frequentato e attivo tutto l’anno. Sono molte anche le occasioni “mondane” in occasioni delle quali potresti trovarti:

  • La prima Domenica di Maggio: Day Vecchie cartoline e vendita Garage;
  • Metà giugno: Giornate del Patrimonio Paese;
  • Il primo weekend di settembre: Giornate provenzale;
  • Il terzo Sabato di settembre: Fiera Agricola;
  • La prima Domenica di ottobre: ​​vendita Garage;
  • Mid-dicembre: Mercatino di Natale.

Una di queste è anche molto prossima, se stai pensando di andare nel periodo natalizio.

Il nostro viaggio della Francia con il camper, continua. Arriviamo finalmente in Provenza.

Provenza in camper: cosa non lasciarti sfuggire

tour in camper in francia

A questo punto del viaggio, sarai già innamorato dell’aria un po’ frizzantina e gioiosa che questa tappa di ispira. Tutti conoscono la Provenza, anche solo per sentito dire, per i suoi meravigliosi campi di lavanda dal colore viola. Arrivato a Manosque, devi prendere la Route de la Lavande e dopo poco, perché non compaiono subito, i campi di lavanda ti costringeranno a fermarti per immergerti in quel profumo eccezionale.

Sì, qui ti sono concessi tutti i selfie che desideri, anche perché sebbene tutto il mondo li abbia fotografati, tu non c’eri e quindi sono dei ricordi unici.

Ma la Provenza merita un po’ di tempo in più, perché oltre i campi di lavanda c’è da immergersi nei suoi caratteristici borghi francesi, profumati di buonissimo vino francese, fromage e musica tipica del folklore provenzale.

Aix-en-provence, Arles, la città della maison jeaune, la “casa gialla” dipinta da Vincent Van Gogh; Avignone, con il suo storico Ponte sul Rodano; il caratteristico villaggio di Gordes, con i suoi bellissimi edifici di tegole in terracotta e il museo etnografico de Les Bories, sono solo alcune delle tappe che dovresti programmare, per non parlare del Pont du Gard, un bellissimo acquedotto di epoca Romana.

La Provenza merita, va visitata con calma e gustata tutta la sua eccezionale unicità di paesaggi, sapori e odori.

Francia in camper: il tour continua …

francia in camper

Sarà difficile lasciare la Provenza, ma dovrai farlo. Eccoci in direzione della viva Marsiglia, anche nota come una “Napoli Francese”, proprio per la sua somiglianza alla bella città partenopea del Sud.

Se ti mancava il mare, dopo tanta montagna, Marsiglia è la città giusta per cominciare il tuo tour costiero della Francia. Marsiglia, è stata un crocevia di migrazioni e commercio sin dalla sua fondazione a opera dei Greci nel 600 a.C. Il cuore del centro è il Porto vecchio – Vieux Port -, dove i pescivendoli vendono pesce fresco lungo i moli assiepati di barche.

Marsiglia ne ha di tappe da vedere:

  • La Cattedrale di Notre-Dame de la Garde;
  • Il Porto Vecchio di Marsiglia;
  • Il Quartiere Le Panier;
  • La Chiesa della Vieille Charité;
  • La Riva Nuova di Marsiglia;
  • La Cattedrale de la Major;
  • Il Parco Naturale dei Calanchi;
  • MUCEM;
  • Il Castello d’If e le Isole delle Frioul;

Unica attenzione che ti consiglio di avere a Marsiglia è ai malviventi. Purtroppo è anche nota per questo aspetto. Una passeggiata al porto della città non te la far mancare, potrai vedere degli Yot di lusso, che raramente compariranno nei porti Italiani, a meno che non vai in mete super VIP.

A Marsiglia un paio di giorni sono d’obbligo, cerca la tua area di sosta protetta, e poi il giorno dopo dirigiti verso La Ciotat, un comune francese di 35.580 abitanti, situato nel dipartimento delle Bocche del Rodano.

Se capiti nel mese di Marzo, puoi anche prenotare il tuo giro al salone nautico regionale nel porto.

Non mancare il torrente Mugel, con il suo giardino e il torrente Figuerolles. Lasciati prendere dal fascino delle insenature di Cassis dal colore rosso delle sue rocce, tipica del luogo.

La Ciotat è sul mare, quindi una passeggiata sulla Grande Spiaggia ci sta benissimo per rilassare i tuoi sensi. La vista del mare rasserena sempre.
Il nostro tour francese in camper sta quasi volgendo al termine, ma prima un rapido passaggio per Nizza bisogna farlo.

francia in camper nizza

La piccola ville della moda, con i suoi lussuosi e inaccessibili casinò. Nizza si gira molto facilmente a piedi o noleggiando una bici. Ecco un piccolo itinerario:

  • Promenade du Pallion;
  • Promenade des Anglais;
  • Place Massena;
  • Nizza vecchia, molto caratteristica;
  • Avenue Jean Médecin e Boulevard Jean Jaurès.

Questa parte della Francia è differente da quella della Provenza, più modaiola e ricercata. Difficilmente vedrai i classici francesi che passeggiano con la baguette sotto al braccio, è una cosa più tipica di altre zone della Francia.

Ci siamo, dopo Nizza il tour è completato, ma una passeggiata sulla costa con il tuo bel camper, carico di ricordi unici che per sempre ti resteranno impressi, non può mancare.
Sanremo, Imperia, Alassio, Savona, poi la bella Genova e alla fine ritorno alla base, ovvero Modena.

Non essere triste, la Francia resta nel cuore, la puoi visitare ogni volta che vuoi.

Basta chiudere gli occhi ed eccola lì, in tutta la sua innata eleganza. Poi la Francia è grande, ci tornerai ancora con il tuo camper.

Francia in camper: profumi, sapori e paesaggi unici per un tour unico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *