Consigli per viaggiare in camper in modo sostenibile - Camperis

Consigli per viaggiare in camper in modo sostenibile

Consigli per viaggiare in camper in modo sostenibile

Viaggiare in camper permette di condurre uno stile di vita sostenibile, che aggira la possibilità di produrre molti rifiuti, ma senza penalizzare la comodità e il comfort.

Infatti, il viaggio in camper permette di ridurre significativamente l’impatto ambientale per i motivi che elenchiamo di seguito.

Viaggiare in Camper aiuta l’ambiente

Il viaggio in camper permette di ridurre la cosiddetta impronta di carbonio, ma anche i rifiuti e in generale l’impatto ambientale. Tutto ciò perché utilizzando il camper per gli spostamenti e le esplorazioni, si inquina meno rispetto all’aereo o al treno.

Inoltre il camper permette di ridurre il consumo di acqua, grazie all’utilizzo della toilette a compostaggio, che contribuisce anche a tenere le discariche pulite.

Vi è poi anche il vantaggio di ridurre il consumo di elettricità con l’eventuale utilizzo dei pannelli solari al posto della rete elettrica, soluzione che torna molto utile soprattutto nei campeggi. I pannelli solari permettono anche di immagazzinare l’energia solare diurna in batterie da utilizzare in momenti successivi, quando non è possibile l’utilizzo dei pannelli stessi.

La vita in camper e i rapporti di buon vicinato

Grazie alla vita in camper è possibile conoscere i propri vicini, creando con questi dei rapporti basati sull’amicizia e sul rispetto reciproco. Ciò significa che è necessario tenere sempre i rumori al minimo, per non arrecare alcun disturbo: anche questo è un modo per rendere sostenibile il viaggio in camper.

Strettamente connessi ai rapporti di buon vicinato sono i regolamenti vigenti nei luoghi dove si decide di stazionare con il camper. Tali regolamenti vietano ad esempio l’utilizzo di sostanze illegali, o anche i fuochi d’artificio e varie altre cose e/o comportamenti.

Alloggiare in camper: sostenibilità economica per le piccole e medie attività locali

Il camper può essere utile all’ambiente e alla comunità anche trasformandosi in un vero e proprio motore economico: scegliendo di alloggiare nei campeggi anziché in alberghi lussuosi, si possono finanziare le piccole e medie attività locali. Inoltre l’economia locale può essere finanziata acquistando nei piccoli mercati agricoli del posto, supportando il lavoro degli agricoltori.

Come fare per essere un campeggiatore sostenibile

Essere un campeggiatore sostenibile è possibile grazie a tantissime soluzioni, come ad esempio quella di ridurre il consumo di energia proveniente dalla rete elettrica spegnendo gli elettrodomestici quando non devono essere utilizzati e in generale utilizzarli con criterio.

Un’ulteriore modo è quello di non riempire eccessivamente il serbatoio d’acqua, risparmiando denaro e riducendo gli sprechi connessi all’evaporazione.

Per i piatti, le posate e gli utensili da cucina, è preferibile portare con sé oggetti lavabili e riutilizzabili anziché quelli usa e getta, che aumenterebbero la produzione dei rifiuti e l’inquinamento dovuto ai materiali come la plastica. Lo stesso discorso vale per le confezioni e i contenitori per la conservazione degli alimenti: meglio scegliere quelli in materiali compostabili, in quanto biodegradabili e privi di sostanze tossiche.

Fare le valigie riempiendole con lo stretto necessario

Durante la preparazione per il viaggio in camper, è consigliabile portare con sé meno valigie, riempiendole soltanto con ciò che è davvero necessario, ciò che ci si può permettere di sostituire in caso di danneggiamento o smarrimento e ciò che eventualmente si può donare.

Utilizzare articoli riutilizzabili ed ecologici

Tra gli accorgimenti da adottare per un viaggio in camper sostenibile, sicuramente uno dei più importanti è quello di portare con sé delle bottiglie d’acqua riutilizzabili, preferibilmente in acciaio, che possono essere riempite presso le fontane pubbliche dei campeggi o delle stazioni di servizio.

Anche le tazze da caffè esistono in versione riutilizzabile, come ad esempio le tazze termiche con coperchio, da riempire di caffè o the a seconda delle preferenze.

Inoltre, se si ha l’hobby del giardinaggio e ci si vuole dedicare anche durante il proprio viaggio in camper, si raccomanda di utilizzare degli utensili da giardino che non siano in plastica, in quanto sono più duraturi ed eliminano gli sprechi e l’inquinamento.

Ridurre gli sprechi alimentari e l’utilizzo di carta

Un altro tipo di spreco che si può limitare durante i viaggi in camper è quello alimentare, ed è possibile farlo sia pianificando i pasti, acquistando solo lo stretto necessario, sia usando contenitori alimentari riutilizzabili per conservare gli avanzi. Se invece questi ultimi non possono essere consumati in un secondo momento, invece di gettarli nella pattumiera è preferibile compostarli nel giardino.

Essere attenti all’ambiente quando si viaggia in camper

Non lasciare tracce durante un viaggio in camper consiste nell’essere attenti all’ambiente dove si decide di sostare, proprio come se fosse la propria casa. Ciò comprende 7 passaggi fondamentali:

  • Pianificare il viaggio e prepararsi in anticipo
  • Campeggiare sostando su superfici resistenti
  • Smaltire i rifiuti in maniera corretta
  • Lasciare intatto l’ambiente in cui si campeggia, riducendo al minimo l’impatto sulle risorse
  • Ridurre al minimo l’impatto dei fuochi da campo, ovviamente solo ove questi siano consentiti
  • Rispettare la fauna locale e gli altri campeggiatori

Viaggi in camper per uno stile di vita ecologico

La soluzione migliore per evitare gli sprechi in viaggio è quella di evitare ogni prodotto che sia usa e getta, principalmente gli utensili da cucina e gli accessori per il bagno. È possibile anche imparare a fare il compostaggio con il serbatoio delle acque nere.

Inoltre è possibile eliminare del tutto l’acqua in bottiglia, facendo rifornimento di acqua direttamente dai rubinetti dei posti in cui si decide di campeggiare.

Se si adoperano tutti gli accorgimenti descritti, è possibile vivere un’esperienza di viaggio totalmente ecologica e sostenibile ma anche pratica e divertente.

Leggi anche: Cosa fare in caso di forti temporali in Camper

Potrebbe interessarti anche..

Commenti

Nessuna risposta

Condividi questo articolo con i tuoi amici!