ULTIME DAL BLOG

Come pulire il frigo del camper

Ecco qualche consiglio utile sul come mantenere pulito il frigo nel tuo camper.

Una corretta manutenzione e pulizia aiuteranno il funzionamento del tuo frigorifero, che di per sé, è bene ricordarlo, non ha le stesse caratteristiche e la stessa efficienza di quello di casa. 

Basterà, comunque, qualche piccolo accorgimento e la giusta manutenzione per mantenere fresche e al sicuro le tue pietanze preferite anche in viaggio.

Quante tipologie di frigorifero per camper esistono

Possiamo suddividere i frigoriferi per camper in due macro categorie, e cioè quelli ad incasso e quelli portatili. In entrambi i casi è possibile avere schemi di funzionamento diverso.

Queste le principali tipologie in commercio:

  • Frigoriferi trivalenti e bivalenti ad assorbimento. Funzionano sia a 12 volt che 220 volt, sono completamente silenziosi, possono funzionare a gas nel caso non avessimo a disposizione collegamenti alla rete elettrica. Hanno una buona capacità di refrigerazione (circa 33°C in meno rispetto alla temperatura ambiente);
  • Frigoriferi a compressore. Questo tipo di frigo per camper mantiene ottime prestazioni anche con temperature esterne molto alte, continua ad avere un buon funzionamento anche in posizione inclinata o a bassi consumi. Offre la possibilità di essere alimentato tramite pannelli solari;
  • Frigoriferi a tecnologia termoelettrica. Risulta essere una soluzione economica, presenta buona resistenza, non richiede particolare manutenzione. È un frigo leggero, funziona anche in posizione inclinata, ha una capacità di refrigerazione entro i 30 °C;
  • Frigoriferi Hybrid ed eutettici. Fanno parte della categoria dei frigoriferi portatili, sono meno amati dai camperisti, qualche volta vengono utilizzati come dispositivo aggiuntivo.

Che manutenzione ci vuole per il frigo del camper?

Il frigo per il camper è uno strumento essenziale, per cui occorre prestare sempre attenzione alla sua manutenzione, spesso si tratta di semplici accorgimenti da seguire durante l’utilizzo del frigo stesso, altre volte, se sei un camperista alle prime armi, sarà meglio rivolgersi a personale esperto. 

Ecco qualche consiglio pratico:

  1. Qualche giorno prima di partire collega il camper all’energia elettrica. Così potrai accendere il frigo dandogli il tempo di raffreddarsi per bene. Nella fase immediatamente successiva inizia ad inserire qualche bottiglia d’acqua, così, dopo essersi raffreddate saranno loro stesse fonte di mantenimento della temperatura;
  2. Mentre sei in viaggio opta per il 12 volt, nel caso il tuo frigo presentasse delle ventole, mantienile a velocità minima;
  3. Prova a sostare il più possibile in aree attrezzate, cerca di tenere il tuo camper in orizzontale e collegalo alla rete elettrica, a questo punto fai funzionare il tuo frigo in alimentazione a 220 volt. Se non riesci a sostare in una zona attrezzata fai funzionare il frigorifero a gas e limita al minimo le eventuali ventole di raffreddamento;
  4. Munisciti di tendine parafrigo per camper, si tratta di una piccolissima accortezza, aiuteranno ad evitare la dissipazione del calore dai raggi solari e dalle correnti d’aria;
  5. Fondamentale per il tuo frigo è la pulizia, risulta essere essenziale sia per la sicurezza che per il corretto funzionamento del frigorifero. Per pulirlo per bene è necessario averlo svuotato. Smonta i ripiani e le parti dello sportello, così potrai sgrassarle e risciacquarle con facilità. Ricordati che la pulizia non è limitata solo alla parte dove verranno poste le pietanze, in particolare:
    • mantieni le griglie di aerazione pulite, aiuterà a dissipare il calore;
    • pulisci con cura le guarnizioni della porta frigo, aiuteranno a mantenere una buona tenuta e di conseguenza la temperatura interna.

Se il tuo è un frigorifero trivalente presta particolare attenzione alla:

  1. pulizia delle griglie dalla polvere, l’operazione risulterà facile, occorre smontarle e soffiarle con un compressore. Con le griglie ben pulite circolerà più aria nel vano frigo;
  2. pulizia del bruciatore a gas, questa operazione è un po’ più complicata per cui è meglio farsi aiutare da un tecnico specializzato, un intervento mal riuscito può mettere in serio rischio l’equipaggio e potrebbe causare perfino un principio di incendio.
  3. È possibile installare al frigo camper degli appositi kit di ventole, disponibili in commercio, nel caso il tuo frigorifero ne sia sprovvisto, aiuteranno nella dissipazione del calore. Se non sei pratico, è sempre consigliabile farsi aiutare da un esperto.

Bisogna utilizzare specifici prodotti per pulire il frigo del camper?

Sul mercato esistono prodotti specifici e sicuramente efficaci per la pulizia del frigo del camper, noi però consigliamo l’utilizzo anche del “vecchio rimedio della nonna” e cioè aceto e bicarbonato. 

Soprattutto per quel concerne i ripiani e i cassetti dedicati alle pietanze. Utilizza un bicchiere di aceto ogni tre litri d’acqua, oppure diluisci una generosa quantità di bicarbonato in acqua calda e lava i ripiani, risulteranno disinfettati e perfettamente puliti.

Se ti interessa approfondire l’argomento sul lavaggio del camper, clicca qui.

Come evitare che il frigo puzza quando lo lasci inutilizzato per un po’?

Uno dei problemi più antipatici dei frigo da camper è infine il cattivo odore, la puzza che tende a formarsi quando non lo utilizziamo da un po’, o ancora, quando abbiamo dimenticato qualche pietanza per troppo tempo. 

In questi casi occorrerà procedere con una pulizia profonda, svuotando e smontando tutti i ripiani e le parti dello sportello. Laviamo e sgrassiamo il tutto con il sapone. Asciughiamo con cura e a questo punto trattiamo con aceto ed acqua o con altri prodotti specifici.

Una dritta fondamentale è non lasciare mai chiuso il frigorifero quando è inutilizzato. I frigoriferi da camper hanno due chiusure differenti, se sei un camperista esperto di certo lo sai già, una è quella ermetica e servirà a isolare il frigo in funzione, l’altra serve a lasciarlo socchiuso nei periodi di inattività. Questo permetterà la circolazione dell’aria ed eviterà il proliferare della puzza.

Per evitare qualsiasi cattivo odore, infine, si può lasciare nel frigo un bicchiere con un batuffolo di cotone imbevuto d’aceto, un bicchiere pieno di bicarbonato, facendo attenzione e posizionandolo in modo che non si rovesci, o infine un ovetto mangia odori.

Hai altri consigli in proposito? Scrivici nei commenti.

Cerchi prodotti specifici per la pulizia del frigo in camper? Scrivi a info@camperis.it ti daremo qualche consiglio più specifico a seconda del problema che puoi avere.

Come pulire il frigo del camper

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *