Igrometro camper: come evitare il ribaltamento a causa delle infiltrazioni - Camperis

Igrometro camper: come evitare il ribaltamento a causa delle infiltrazioni

Puoi misurare il livello di umidità dell'abitacolo utilizzando un igrometro camper
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Le infiltrazioni sono l’incubo peggiore di ogni camperista. Se hai deciso di acquistare un camper usato, devi assicurarti che non ci siano. In che modo? Utilizzando un igrometro camper.

Si tratta di uno strumento indispensabile e molto pratico, in grado di scovare anche le infiltrazioni più nascoste all’interno di un camper.

Anche un camper stabile può correre il rischio di ribaltarsi a causa delle infiltrazioni. Non vogliamo spaventarti, ma se sei alla prima esperienza di viaggio in camper, queste cose le devi sapere.

Almeno il 91% dei camper usati in commercio è costituito da un telaio e rivestimento in legno. Con il trascorrere del tempo il legno può marcire. E se il legno marcisce, il telaio potrebbe non riuscire a sostenere più la struttura e ciò potrebbe causare un pericolosissimo ribaltamento del camper.

La possibilità di infiltrazione di un camper supera il 50% e se te ne accorgi tardi, o non te ne accorgi neppure, potrebbe diventare un serio problema.

Per questo bisogna controllare attentamente che tutte le giunzioni tra le pareti ed i fori per finestre siano ben sigillate. Per effettuare questo controllo, c’è bisogno di un tecnico specializzato con uno specifico strumento, l’igrometro, utile per rilevare l’umidità nelle varie zone del camper.

Come individuare le infiltrazioni nei camper

Controllare lo stato delle infiltrazioni di un camper è fondamentale per preservare la sicurezza del veicolo e dell’equipaggio a bordo.

Che si tratti di un camper con la scocca in vetroresina o in alluminio, nessun modello è immune da questo problema.

Tuttavia prestando maggiore attenzione è possibile accorgersi in tempo di eventuali infiltrazioni, evitando così danni più grandi e sicuramente anche più costosi da riparare.

Vediamo, dunque, come è possibile individuare le infiltrazioni all’interno di un camper:

  1. Controlla se c’è odore di muffa: sebbene, a volte, può dipendere da condense lasciate nel camper chiuso, la presenza di questo odore è un campanello di allarme che va indagato;
  2. Nota se ci sono macchie anomale: se sulle pareti noti la presenza di macchie diverse dalla comune condensa, allora c’è una possibilità che si tratti di infiltrazioni esterne;
  3. Procedi ad un esame tattile: concentrati in particolare sui punti a maggior rischio infiltrazione come quelli vicini a porte, finestre ed oblò, ma anche i profili delle pareti e del tetto, esercita una leggera pressione con le mani facendo attenzione a schricchiolii e deformità;
  4. Fai un esame visivo del camper dall’esterno: cerca rigonfiamenti, rotture, screpolature e facendo attenzione all’aderenza dei profili. Se il camper ha la scocca in alluminio, presta attenzione che non si sia già avviato un processo di ossidazione del metallo che è altamente dannoso.
  5.  Misura l’umidità con un igrometro professionale per il controllo delle infiltrazioni camper.

Tipologie di rilevatori umidità per camper

L’infiltrazione non è solo un’imperfezione estetica del camper, ma è un problema serio che può pregiudicare la sicurezza e la stabilità della struttura del tuo camper. Perciò è importante saperle riconoscere, anche affidandosi a strumenti specifici come l’ Igrometro per camper.

L’igrometro è in sostanza uno strumento che serve a misurare il grado di umidità presente all’interno di un veicolo. In commercio ne esistono diverse tipologie, tra cui:

  • A contatto o Induttivo/elettromagnetico;
  • Ad aghi.

Il primo modello consente di misurare l’umidità di un materiale in profondità ma in maniera non distruttiva, utilizzando onde elettromagnetiche. Il secondo modello, invece, è indicato per la misurazione dell’umidità sui pavimenti o in quei pannelli rivestiti di tessuto.

Per un camper quindi è molto più adatto l’igrometro ad induzione elettromagnetica, che non rovina le pareti di compensato creando degli antiestetici fori nelle pareti.

Vediamo dunque come funziona questo accessorio e come può essere d’aiuto a prevenire la formazione di infiltrazioni.

Come funziona l’igrometro ad induzione per camper

L’igrometro in sostanza misura il rapporto tra l’umidità assoluta e quella di saturazione, ovvero la quantità massima di vapore acqueo presente all’interno di una superficie ad una certa pressione e temperatura.

Una volta appoggiato lo strumento su una parete o una superficie, ecco come funziona:

  • Il sensore emette onde elettromagnetiche ad alta frequenza nel materiale;
  • Il campo elettromagnetico generato reagisce diversamente in base all’umidità presente nel materiale;
  • Misura l’umidità sulla capacità elettrica, influenzata dalla costante dielettrica di ogni materiale e che varia in base alla quantità di acqua in esso presente.

Il principio di funzionamento di questo tipo di igrometro, dunque, è di tipo capacitivo, il che lo rende molto preciso ed affidabile nella misurazione, oltre che poco invasivo, perché non è necessario inserire aghi elettrodi o sonde nel materiale che si vuole misurare.

Vantaggi di un igrometro elettromagnetico

Il valore che viene misurato da questo tipo di igrometro è una media del grado di umidità che viene calcolato con sensibilità decrescente man mano che aumenta la profondità.

Quindi, ad esempio, in caso di umidità ridotta alla superficie il valore restituito sarà molto più basso a causa della media sullo strato più profondo. Inoltre, in caso il materiale sia spesso poco meno di 2 cm, la misurazione potrebbe non essere abbastanza precisa.

Tuttavia l’igrometro induttivo per camper è uno strumento che presenta diversi vantaggi

  • Buona precisione della misurazione;
  • Calibrazione manuale semplice e possibilità di settaggio su un materiale noto;
  • Misurazione veloce e non distruttiva (non penetrano a fondo nel materiale);
  • Rilevazione in profondità, oltre i 5 cm;
  • Più rapido nell’utilizzo.

Solo professionisti specializzati sono in grado di comprendere ed utilizzare al meglio questi strumenti. Per la tua sicurezza, ti sconsigliamo quindi di procedere ad un esame con igrometro fatto in casa, ma rivolgerti a chi conosce i punti critici del camper e sa come scovare perdite ed infiltrazioni nascoste.

Saper individuare in tempo le infiltrazioni all’interno di un camper fa sicuramente la differenza fra un viaggio sereno ed un viaggio rischioso.

Se non vuoi mettere a repentaglio la tua sicurezza e quella del tuo equipaggio, rivolgiti all’officina di Camperis.

Valuteremo attentamente lo stato del tuo camper, effettuando un esame professionale con igrometro per scovare le infiltrazioni nascoste e procedere poi ad una messa in sicurezza della struttura.

Fai controllare il tuo camper e parti tranquillo.

Ti sei già imbattuto nell’incubo infiltrazioni nel camper? Raccontaci nei commenti come hai risolto questo problema.

Potrebbe interessarti anche..

Commenti

Nessuna risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo articolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email