ULTIME DAL BLOG

  • banner anniversario Camperis
    banner anniversario Camperis
  • furgonato
    furgonato

Igienizzazione camper: come farla correttamente

Quando si acquista un camper usato, una delle prime necessità a cui far fronte, è senza dubbio quella di operare un’approfondita igienizzazione camper e, soprattutto, una sanificazione adeguata dell’interno camper.

Come per ogni altro automezzo, infatti, anche l’interno di un camper è il luogo ideale per la proliferazione di acari, muffe, funghi e batteri di ogni tipo, dovuti all’accumulo dello sporco quotidiano, della polvere, dei residui di cibo e della limitata aerazione interna.

Per ogni camperista, il proprio camper è un po’ come una seconda casa, e per questo un luogo da mantenere sempre pulito ed accogliente, in modo da viverlo nel migliore dei modi.

Dunque, vediamo come operare correttamente la pulizia del camper e cosa non va assolutamente trascurato.

Pulizia e igienizzazione di un camper: da dove cominciare?

L’accurata pulizia di un camper è fondamentale per mantenere il proprio veicolo sempre efficiente e assicurargli una vita più lunga.

L’igienizzazione approfondita andrebbe fatta ogni volta che si torna dalle vacanze estive o da qualsiasi altro viaggio molto lungo, ma anche tutte le volte che si ha in programma di lasciare il camper fermo in garage per molto tempo.

La corretta sanificazione del camper, dovrebbe sempre prevedere la pulizia di:

  • Interno;
  • Esterno;
  • Serbatoi.

L’operazione di pulizia preliminare è sempre il lavaggio del camper all’esterno: l’idropulitrice, per quanto veloce e meno faticosa, può rovinare la carrozzeria del camper. Meglio optare per acqua, sapone e uno spazzolone con prolunga che arriva facilmente alle parti più difficili da raggiungere.

Fatto questo si potrà passare alla pulizia degli interni e degli scarichi e serbatoi, che andranno svuotati di tutti i liquidi rimanenti ed eventuali residui, prima di passare al igienizzazione vera e propria.

Per igienizzare il serbatoio acqua del camper si possono utilizzare prodotti sanificanti specifici, perfetti per eliminare il biofilm, le incrostazioni e tutti i potenziali batteri che si annidano dentro l’impianto delle acque chiare e di quelle grigie.

Interni del camper: cosa bisogna pulire

La pulizia approfondita del camper è un’operazione da mettere periodicamente in calendario, al pari della manutenzione. Quando si pulisce un camper all’interno bisogna sempre cominciare passando l’aspirapolvere.

L’aspirapolvere andrà passata in maniera approfondita, dietro ai pensili, all’interno dei mobili, nei gavoni, cercando di arrivare in ogni angolo possibile, per esser certi di rimuovere ogni traccia di sporco e residui di cibo che potrebbero attirare animali.

Fatto ciò si potrà passare ad una disinfestazione del camper e di tutte le superfici visibili: basterà un panno in microfibra, detergenti e specifici prodotti per igienizzare il camper, da utilizzare per lavare a fondo tutti gli interni dei mobili del camper.

Le aree critiche del veicolo che non devi mai trascurare sono:

  • Dispensa, armadietti e mobili: svuota ed elimina tutto il possibile, soprattutto prodotti deperibili, e procedi a pulire a fondo con un prodotti detergenti e disinfettanti;
  • Frigorifero e cucina: tratta tutte le superfici con dell’aceto allungato con acqua o in alternativa prodotti di pulizia casalinghi, senza dimenticare le guarnizioni, dove si annida gran parte della sporcizia. Quando il frigo è pulito lascialo spento e aperto, così non si formeranno odori sgradevoli;
  • Bagno: pulisci cassetta wc, vano doccia, wc e lavandino con disinfettanti e detergenti specifici, diversi da quelli usati normalmente in casa, onde evitare un effetto corrosivo;
  • Tappezzeria: rimuovi tende e fodere dei cuscini e lavale con prodotti igienizzanti, sanifica materassi e cuscini. Se gli interni del camper sono in pelle, puoi eliminare lo sporco con un panno umido, dopodiché utilizza un prodotto specifico che non rovini il rivestimento.
  • Finestre e zanzariere: per le finestre usa un panno in microfibra e prodotti che non siano non a base di alcol, ammoniaca o altre sostanze aggressive che possano compromettere il plexiglass. Le zanzariere, una volta smontate, andranno spolverate e igienizzate delicatamente con una soluzione di acqua tiepida e aceto.

Come effettuare la pulizia e igienizzazione camper

La semplice pulizia fai da te dei mobili e della tappezzeria in generale, spesso non è sufficiente a garantire un igienizzazione camper completa e l’eliminazione di tutti quei batteri ed insetti che si annidano in spazi stretti e difficilmente raggiungibili, e che potrebbero provocare allergie e malesseri vari.

La cosa migliore sarebbe quella di programmare periodicamente uno specifico trattamento di sanificazione dell’interno della cellula abitativa del proprio camper, per proteggere la  salute di tutte le persone che lo utilizzano abitualmente.

La sanificazione interna di un camper viene effettuata solitamente in due modi: con vapore a 180° o con un trattamento con ozono. Questo tipo di pulizia, oltre ad igienizzare qualsiasi tipo di superficie, consente di eliminare:

  • Macchie;
  • Cattivi odori;
  • Acari, muffe e batteri.

Sanificazione camper con ozono: quali sono i vantaggi?

Rispetto alla pulizia chimica e a vapore, la sanificazione mediante ozono è una soluzione molto più rapida ed economica.

L’ozono è un gas naturale che si dissolve rapidamente trasformandosi in ossigeno e senza lasciare tracce e residui chimici di alcun tipo. Il suo potere ossidante delle cellule dei batteri ne fa una molecola particolarmente utilizzata per disinfettare, al pari del cloro.

I vantaggi della sanificazione con ozono degli interni, della tappezzeria e dell’impianto clima del camper sono principalmente questi:

  • Rapidità e velocità;
  • Versatilità: può essere adottata in diversi contesti;
  • Totalmente ecologica, perché non usa prodotti chimici;
  • Mantiene salubre l’ambiente disattivando virus, muffe, batteri ecc..;
  • Non rovina gli interni e rispetta materiali e tessuti delle superfici trattate.

Igienizzare il camper con un ozonizzatore assicura una sanificazione totale e sicura di ogni superficie, e l’eliminazione completa di acari, muffe, batteri e odori sgradevoli dal tuo veicolo.

Camperis offre ai suoi clienti un servizio interno di igienizzazione camper, per ogni veicolo che sarà messo in vendita.

Prima della consegna, ogni nostro camper usato viene sottoposto ad una approfondita e accurata pulizia con ozono, l’unica che garantisce una sanificazione completa e professionale degli interni di un camper.

Vuoi conoscere le modalità di erogazione del nostro servizio di igienizzazione?  Scrivi a info@camperis.it e ti daremo tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Igienizzazione camper: come farla correttamente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *